7 designers di Tel Aviv che dovete conoscere.

Condividi sui social
  •  
  •  
  •  
  •  

Potete non saperlo, ma Tel Aviv è la capitale della moda del Medio Oriente. Non c’è una strada in una città israeliana che non ha almeno una boutique o negozio che non sia fornito di vestiti o accessori da un locale, stilista di moda indipendente. Con 3 scuole di design in questo stato multi-culturale e moderno, i creativi israeliani letteralmente invadono le strade con i loro disegni strutturati e progressivi.

Anche se alcuni potrebbero dire che i vestiti da Israele sono troppo casual, o addirittura inesistenti in varietà di colore e stampe per la maggior parte, dopo ricercato su questi designers, ho scoperto che molti di loro creano le loro collezioni su misura intorno alla donna israeliana ed i fattori ambientali che sono costretti ad affrontare su base giornaliera.

I vestiti sono di taglio comodo e sciolto a causa del fattore climatico. Materiali come il cotone e la seta sono utilizzati da molti designer israeliani per loro caratteristica “respirabile”. Plus, chi vuole avere vestiti stretti e attaccati al corpo sudato in ogni caso?

L’importazione di tessuti da fuori del paese è piuttosto costosa, mettendo quindi molti designers, specialmente quelli ancora a scuola, in competizione sullo stesso rotolo di tessuto trovato nei negozi in Shenkin (simile al Garment District in NYC).

Alla domanda perché la maggior parte dei designers non usano le stampe a forti colori, sembrava esserci un consenso generale che chi progetta e realizza vestiti si basa più sulla praticità e funzionalità al contrario della espressione artistica.

Sia che si tratti della sfumatura di creare pezzi moderni che traggono ispirazione dal passato, o la creazione di moderni capi di moda, abbigliamento sportivo e sofisticato per la donna israeliana on-the-go, o addirittura incorporando taglienti forme geometriche e angoli nei loro progetti (come l’architettura Bahaus tipica della città), ognuno di questi elementi riflettono il popolo e della cultura di questa incredibile metropoli sul mare dove tutti questi designers vivono.

Ecco per voi i magnifici 7 designer:

Nome: Mirit Weinstock

Combinando il suo stile estetico ispirato al 1930, il suo amore per la frangia e tessuti add-on e una sofisticata impudenza, Mirit Weinstock crea abiti e gioielli per le ragazze sicure di sé che non hanno paura di mostrare un po ‘del loro lato romantico. Attualmente sta espandendo la sua linea di gioielli, concentrandosi su come lavorare con materiali unici, come le piume che vengono poi immersi in metalli.

Nome: Tammar Edelman & Elinor Avni aka Noritamy

Questo duo madre-figlia è una miniera di design innovativo. Tammar, il design know-how e arte, miscelato con l’ architettura di Elinor, crea una combinazione esteticamente gradevole che vanta linee e strutture che non sono state viste prima.

Nome: Karin Aviaz aka Karin A

Karin A crea abiti che sono pratici ma ancora femminili con un tocco moderno. I suoi pezzi sono perfetti da indossare in ufficio e poi direttamente a un dopo-lavoro cocktail party. Non importa quale sia la forma del corpo , quasi tutti appaiono attraenti nei suoi vestiti.

Nome: Shirley Itzik aka Ruby Star

Probabilmente il solo designer in Israele al top del neo-gotico, geometrico, crea abiti e accessori con accenti forti, le linee strutturate sotto l’influenza del surrealismo. I suoi pezzi sono perfetti per chi segue frontwomen come PJ Harvey o Karen O per l’ispirazione di stile. Venduto a Hong Kong, Francia, Irlanda, Inghilterra, Germania e Stati Uniti, la sua estetica ha un fascino globale per il goth in tutti noi.

Nome: Alice Dahan aka Miss Alice

Miss Alice è un’altra stilista israeliana che crea per coloro che vogliono stare comodi ma con un look moderno. La sua firma slouchy-slash-skinny pants (in grandi dimensioni e tutta la lunghezza dei pantaloni) è un grande successo con i clienti in Israele e all’estero. Alcuni di voi, in particolare newyorkesi, l’avranno persino vista sugli scaffali nella boutique alla moda OAK. I suoi pezzi sono perfetti per le commissioni in città . Basta aggiungere tacchi, trucco e gioielli, e si è pronti per una serata fuori con le amiche!

Nome: Itai Mintz aka Dario’s

Il design di Dario di gioielli per donna (o per uomini coraggiosi! ) è permeato da una atmosfera apocalittica futuristica e tribale. Dario sostiene che i suoi pezzi sono per un “gatto di strada” – un abitante urbano che ascolta hip hop e rock. In altre parole, un hipster. I suoi materiali sono per la maggior parte di origine locale da Israele. Le opere che ha creato all’inizio della sua carriera sono più come opere d’arte, ma ora il designer dice che sta lentamente iniziando a creare con l’utilità in mente. In ogni caso, non si può negare il fatto che le sue creazioni sono accattivanti – basta chiedere Susie Bubble!

Nome: Einav Zucker & Hadas Zucker aka Rhus Ovata

Le Sorelle Einav e Hadas hanno già avuto esperienza di lavoro nel settore della moda, prima di iniziare la propria linea, Rhus Ovata, nel 2006. Einav è stata assunta come capo designer per la collezione donna DIESEL per 3 anni, mentre Hadas ha acquisito esperienza di lavoro presso KORS MICHAEL nelle loro reparti accessori e Collection.

Lavorare con tessuti di alta qualità e dal design personalizzato ha contribuito a mettere Rhus Ovata alla ribalta sia su scala locale e globale. Il design delle sorelle è ideato per le ragazze che sono giovani, chic, tenere e romantiche. I loro vestiti sono unici, freschi e di ispirazione maschile. A differenza di altri designer israeliani che si attengono agli schemi di colori monocromatici, Rhus Ovata non ha paura di usare il rosa, blue, etc nelle loro collezioni. Entrare in una delle tre boutique Rhus Ovata a Tel Aviv vi fa quasi sentire come se siete stati trasportati in una Cerimonia di apertura a New York, meno gli hipsters di Brooklyn.

Scritto da Miriam Pierro-Ross

crediti foto:http://www.freedigitalphotos.net/