Come avere capelli da sogno dopo le vacanze al mare

Condividi sui social
  •  
  •  
  •  
  •  

CapelliSettembre, il mese del ritorno a scuola dopo le vacanze è uno dei periodi più brutti per i capelli.
Il mare, la sabbia, il sole e il vento possono aver messo sottosopra la chioma che dopo tanto stress può apparire spenta e priva di vitalità.
Ma non disperate dolci fanciulle, in autunno devono  cadere, secondo natura, solo  le foglie dagli alberi: per tutto c’è un rimedio!

I rimedi naturali per la cura dei capelli

La cosa più semplice da fare appena tornate dalle vacanze è ovviamente odattare, se ancora non l’avete fatto,  una dieta ricca di frutta e verdura, che non fanno miracoli, ma aiutano molto,  sono un  vero taccasana per la salute in generale, rinforzano e rimineralizzano i capelli sfibrati.

Anche bere molta acqua  aiuta a reidratare i  poveri capelli, visto che in ogni caso il nostro corpo è composto sopratutto da liquidi.

 Yogurt: un vero alleato per la bellezza delle donne!

Lo yogurt è ricco di fermenti lattici e aiuta la  flora batterica intestinale ma può anche essere un valido aiuto per capelli sfibrati e deboli. Le maschere che potete fare con lo yogurt sono numerose.

Cominciamo  quindi con una ricetta molto semplice: yogurt e miele. Lo yogurt deve essere al naturale e possibilmente biologico; per il miele la scelta è vasta, ma il migliore in questi casi è  quello di castagno molto ricostituente e rimineralizzante, utile quindi allo nostro scopo.

Per preparare la maschera nutriente basta mescolare un vasetto di yogurt con un cucchiaio di miele, amalgamare il composto, stendere uniformemente su tutta la lunghezza dei capelli insistendo sulle punte che di solito sono più rovinate, avvolgere la testa con una pellicola e lasciar passare un’ora.

Dopo aver tolto la maschera nutriente, sciacquare molto bene e procedere il lavaggio con uno shampoo fortificante all’ortica.

I fiocchi d’avena

I fiocchi d’avena non sono solo buonissimi da mangiare a colazione abbinati a corn flakes e frutta come le fragole, ma possono diventare un valido alleato anche per la capigliatura rovinata.

Basta prendere una bella ciotola con del latte caldo, versare i nostri fiocchi d’avena e lasciar macerare per circa un’ora filtrando poi il composto e facendolo poi raffreddare. Distribuire  sui capelli e lasciar agire per un quarto d’ora. Sciasquare e completare il lavaggio con uno shampoo neutro.

Vale sempre l’accorgimento di diluire lo shampoo con acqua prima di utilizzarlo e asciugare i capelli se è possibile al sole oppure dopo averli tamponati con  un asciugamano di spugna utilizzare il phon regolandolo al minimo, tenendolo non troppo vicino ai capelli e usando possibilmente quello agli ioni.
Scritto da