Ciclo mestruale: rimediare dolcemente

Condividi sui social
  •  
  •  
  •  
  •  

rimedi naturali per il cicloL’appuntamento mensile con le “proprie cose” è un incubo per la maggior parte delle donne e non tanto per il ciclo in sé stesso, quanto per l’odiata sindrome premestruale, capace in poche ore di sconvolgere l’organismo femminile nella sua totalità psicofisica!
Intestino pigro, gonfiori, irritabilità, emicrania e scompensi ormonali sono la minima parte di quello che la donna subisce in vista delle mestruazioni.

Quando tali disturbi riescono a divenire invalidanti della quotidianità personale è bene intervenire per alleviarli o meglio risolverli del tutto magari senza scomodare la chimica farmaceutica.

Rimedi alternativi per i disturbi mestruali

Combatterli restituendo regolarità al corpo femminile è facile, basta affidarsi a comprovati e sicuri antidoti erboristici, già usati anche dalla medicina tradizionale, consigliati anche perché affidabili a lungo termine ed assolutamente privi di effetti collaterali.

Ogni problematica è affrontata con cure erboristiche specifiche: analizzeremo quindi caratteristiche e soluzioni dei malesseri più frequenti.

Dolori e crampi

Durante l’ovulazione (ossia il processo di rilascio delle uova mature e pronte per essere fecondate) o con la comparsa effettiva della mestruazione essi sono molto frequenti, ecco i rimedi per ottenere un sollievo immediato.

L’erborista preparerà una miscela di tre fiori: quelli di calendula, di achillea e di camomilla romana. Tali piante detengono potere antidolorifico, antispastico e sedativo. L’infuso può essere preparato ponendo un cucchiaio di miscela in una tazza di acqua bollente, lasciandolo in infusione per dieci minuti. Successivamente è bene filtrare con cura ed assumere al bisogno. Volendo addolcire l’infuso, vi si può aggiungere un cucchiaino di miele di biancospino, aromatico e spiccatamente calmante.

Disturbi dell’umore

Palpitazioni, ansia, nervosismo, depressione, irritabilità e stato d’animo instabile. Ecco i principali problemi psicologici legati al ciclo mestruale.

Essi possono essere combattuti assumendo del luppolo in compresse. Tale pianta ha ottime proprietà sedative ma non tende a privare il soggetto delle energie necessarie ad affrontare la giornata. Le caratteristiche del luppolo sono collegate alla sua ricchezza in componenti amare simile agli estrogeni. Va assunto dopo i  pasti principali prima della comparsa delle mestruazioni e fino ad interruzione del flusso.

Irregolarità

Grana che interessa addirittura una donna su quattro e che crea forte disagio nella vita di tutti i giorni, presentandosi con cicli di durata sempre differente, saltuari o troppo abbondanti.

In tal caso i rimedi naturali agiscono sul sistema ovarico garantendone la regolarizzazione ma senza controindicazioni.

Un antidoto molto efficace è il gemmo derivato di agnocasto, in grado di stimolare tutto il sistema ormonale. E’ bene assumerne cinquanta gocce un paio di volte al dì e lontano dai pasti; in genere si segue tale cura per tre mesi, la si interrompe per un mese e la si riprende per altre tre mensilità.

Un altro prodotto interessante è l’infuso di alchemilla, fonte di flavonoidi e tannini, riequilibra il ciclo mestruale con specifica azione antidolorifica. In genere viene assunto sottoforma di tisana. Grazie alla sua particolare naturalità tale infuso può essere consumato senza problemi anche per lunghi periodi di tempo.

Insomma con un occhio più attento ai prodotti offerti dalla natura non sarà impossibile né tantomeno complicato sconfiggere tutti quei “problemini” mensili nemici delle donne!

Scritto da