Come combattere l’influenza stagonale

Condividi sui social
  •  
  •  
  •  
  •  

influenzaCon l’arrivo dell’inverno e del gelo purtroppo bussano alla porta anche l’influenza, la tosse, il raffreddore e altri malanni stagionali causati dal freddo e dagli sbalzi di temperatura. Malanni stagionali che colpiscono in particolar modo i bambini e gli anziani e possono essere pericolosi se non curati adeguatamente.

I virus sono in agguato e per debellarli o combatterli ci sono vari sistemi. La prima cosa da fare è ricordarsi di areare tutte le mattine la casa per almeno 15 minuti per cambiare l’aria e contrastare i microorganismi che preferiscono il caldo.
Ovviamente questa operazione va fatta quando nelle stanze non c’è nessuno, magari dopo che i bambini sono andati a scuola durante le pulizie domestiche.

Il caldo in casa non deve essere eccessivo, massimo 20 gradi centigradi per evitare che le vie aeree si secchino troppo favorendo così virus e batteri, evitando gli sbalzi termici e utilizzando degli umidificatori per mantenere il giusto livello di umidità.

Anche l’alimentazione può essere una valida alleata contro l’influenza stagionale, in particolare gli agrumi ricchi di vitamina C che rafforza il sistema immunitario e la verdura sotto forma di zuppe e minestre calde, in particolare la zucca.

Da non dimenticare il ruolo importante dell’idratazione e dell’acqua. Una buona abitudine dovrebbe essere quella di bere almeno 2 litri d’acqua al giorno.

L’abbigliamento deve essere a cipolla, ossia a strati, mettendo una maglietta leggera sotto di cotone, un maglione di lana sopra e poi il cappotto con la sciarpa. Da non dimenticare ovviamente i guanti e un cappello. Sono da preferire in ogni caso i tessuti naturali.

Cure naturali per l’influenza

L’influenza è causata da un virus con un periodo di incubazione brevissimo e sintomi molto vari e numerosi. La febbre è però sempre presente. Particolare attenzione va prestata ai bambini e agli anziani perchè le complicazioni sono sempre in agguato.

Combattere l’influenza senza le medicine è possibile utilizzando gli antichi rimedi delle nostre nonne con prodotti naturali presi dall’orto, dalla dispensa si casa o comprati in erboristeria.

I rimedi naturali sono molti:la cannella, borragine, verbena, semi di rosa canina, bardana.
Un’antica ricetta fitoterapica prevede di fare un decotto con 50 grammi di radice fresca di bardana in un litro d’acqua versarlo in una tazza e poi aggiungere 5 grammi di borragine secca lasciandola in infusione, berlo 3 volte al giorno con del miele.

Con 10 grammi di corteggia di cannella in un litro d’acqua si può fare un infuso da bere 2 volte al giorno sopratutto prima di andare a dormire; con 100 grammi di verbena in un litro d’acqua far bollire per trenta minuti e bere dalle 2 alle 3 tazzine al giorno; con la rosa canina si può fare ugualmente un decotto che rinforza le difese immunitarie.

Da non dimenticare il mitico aglio che non serve solo a tenere lontano i vampiri come Dracula ma anche l’influenza e molti virus. Si può anche acquistare in capsule. Una bella cura fa sempre bene.