Il potere dell’occhio di tigre.

Condividi sui social
  •  
  •  
  •  
  •  

Non sto parlando dei poteri della tigre, un bellissimo felino, ma del cristallo occhio di tigre, tanto utilizzato in cristalloterapia e per fare bellissimi monili.

La pietra hai colori dell’oro e della terra, striature marroni e gialle e risplende di vita propria, utilizzato come pietra dura anche per fare bellissimi monili e anelli, è uno tra i cristalli più energetici.

In questi momenti di crisi generale, quando, la maggior parte delle persone è insoddisfatta perchè ha perso il lavoro o non ha speranze per il futuro una pietra che aiuta a visualizzare bene la propria vita può essere un valido aiuto interiore.

L’occhio di tigre è una pietra particolarmente forte che aiuta il radicamento e la centratura, la visione interiore delle persone e l’energia personale.

E’ indicata a chi ha problemi al pancreas, la milza, gli organi digestivi e il colon e aumenta anche la resistenza cardiaca favorendo una maggiore consapevolezza delle proprie capacità e sviluppando il Kundalini.

Si dice che portata al collo allevi i sintomi del raffreddore, porti fortuna negli affari commerciali e aiuti l’orientamento essendo indicata quindi a navigatori, esploratori e a chi intraprende un viaggio in terre lontane e sconosciute.

Si abbina al III chakra.

Come cristallo è molto simile all’occhio di gatto che però ha colori che tendono al giallo verde e all’occhio di falco grigio azzurro.

Si trova facilmente in Australia, Birmania e Sud Africa.