Dimagrire in salute, anche le star scelgono la dieta Dukan

Condividi sui social
  •  
  •  
  •  
  •  

Il famoso nutrizionista delle star, Pierre Dukan è autore di numerosi libri, fra i quali il best-seller “La dieta Dukan”, tradotto in molte lingue, che racconta trent’anni di ricerche e di esperienze nel campo dell’alimentazione. Il libro ha destato l’interesse della neoduchessa Kate Middleton, che ha seguito con successo i consigli del medico francese, forse attratta dal sottotitolo della versione inglese che recitava “ecco la vera ragione per cui i francesi sono magri”.

Il metodo per dimagrire di Dukan si basa sul benessere e sulla stabilizzazione del peso e sembra essere apprezzato da milioni di persone che sono riuscite a raggiungere l’agognato peso forma in piena salute. In definitiva, si tratta di una dieta che, attraverso il controllo della quantità e dell’apporto calorico degli alimenti, determina una perdita di peso molto veloce all’inizio, seguita da periodi molto lunghi di perdite controllate, di stabilizzazione e mantenimento del peso.

Le fasi della dieta Dukan

Il metodo per dimagrire della dieta Dukan prevede fasi che si susseguono secondo un determinato e rigido piano di allenamento.
La prima fase è definita di attacco iniziale e ha durata dai due ai dieci giorni. Durante questo periodo si assumono solo ed esclusivamente proteine, spaziando tra ben oltre 70 tipi di alimenti diversi compresi tra carne rossa, carne bianca, pesce e latticini.

La seconda fase è definita di crociera e permette l’alternanza di cibi contenenti proteine e verdure di tutti i tipi. La durata è variabile e soggettiva poiché tale regime alimentare deve essere mantenuto fino al raggiungimento del peso desiderato, considerando che non può essere perso più di un solo chilo ogni settimana. Durante la fase di crociera è obbligatorio escludere i farinacei, il mais, le patate e tutti i legumi, quali fagioli, lenticchie, ecc..

La terza fase, definita di consolidamento, è molto delicata, poiché tende ad evitare il ritorno ad un peso eccessivo, così come si verifica nella maggior parte delle diete. Durante questa fase si cerca di ritornare ad una sana e normale alimentazione, reintroducendo tutti i cibi, pane, legumi e frutta, da mangiare due volte alla settimana e la possibilità di fare due pasti liberi, nei quali ci si può concedere di tutto. Tale fase richiede dieci giorni per ogni chilo perso nelle prime due fasi.

La quarta e ultima fase, di stabilizzazione o mantenimento, prevede il consumo libero di cibo senza la conta delle calorie, con l’opzione di escludere, un giorno a settimana i carboidrati e assumere solo proteine e tre cucchiai di crusca tutti i giorni.

Benessere e alimentazione

Naturalmente oltre ad una sana ed equilibrata alimentazione, da seguire a seconda delle fasi, la dieta Dukan consiglia anche attività fisica e movimento almeno tre volte alla settimana ed, inoltre spiega come combinare gli alimenti. Le ricette della dieta Dukan esaltano le proprietà benefiche e salutari di cibi, quali pollame, carni bianche e rosse, uova, pesce, focacce, verdure e dessert. Ma i cibi sui quali ci si sofferma di più, per l’alto valore nutrizionale e per i benefici alla salute, sono la crusca d’avena e i semi di chia.

I semi di chia, oltre ad impedire alla glicemia di aumentare, contenendo calcio, antiossidanti, omega 3, fibre solubili e insolubili, hanno un alto valore nutrizionale che si traduce, nelle persone che ne assumono la giusta quantità, in voglia di movimento e, quindi perdita di peso. Le proprietà benefiche per la salute della crusca d’avena, invece, permettono di ridurre il colesterolo, prevenire il diabete tramite la riduzione dell’indice glicemico del bolo alimentare e proteggono contro il cancro del colon e del retto.