Come disintossicarsi in primavera

Condividi sui social
  •  
  •  
  •  
  •  

Con l’arrivo della bella stagione è necessario adottare una dieta depurativa e disintossicante, cercando di evitare alimenti che possono appesantire il fegato e la digestione o aumentare il livello di colesterolo nel sangue.

Per il benessere del corpo e dell’anima occorre eliminane le tossine fisiche e spirituali con esercizi di meditazione, sport all’aria aperta magari in montagna o in luoghi lontani dall’inquinamento delle città ed eliminare con erbe, cristalli reiki, yoga o altri trattamenti le energie negative e stagnati dell’inverno per ripristinare il corretto flusso dell’energia del kundalini.

E’ necessario rigenerare gli anticorpi, rinforzare le ossa e le cartilagini, tonificare i tessuti muscolari e depurare il fegato e i reni.

Per una buona dieta disintossicante ricca di vitamina C potete iniziare la giornata con una bella tazza di succo di limone fatto bollire con la buccia, naturalmente il limone deve essere biologico e non trattato.

Cercate di introdurre nella dieta i germogli, tanta frutta e verdura e alimenti rimineralizzanti come le barbe di frate o agretti, ricchi di vitamina C e B3, potassio, caroteni e calcio utile per rinforzare le ossa.

Per condire l’insalata e gli agretti, utilizzate l’aceto di mele e olio d’oliva, magari aggiungendo del tarassaco o dell’ortica, piante officinali con un alto potere rinforzante e depurativo.

In questo periodo evitate cibi che possono alzare il colesterolo come la besciamella confezionata e le uova crude, preferendo alimenti a base di soia evitando i cibi con glutine o ricchi di lieviti che possono portare a intolleranze alimentari e appesantire la digestione.

Se volete una sferzata di energia consiglio cristalli gialli come il quarzo citrino che agisce sul III e VII chakra come potente equilibratore emozionale e spirituale disintossicando gli organi digestivi, il fegato e i reni e l’eliotropo che rafforza ossa, cuore e mente.