Il giardino botanico di Brooklyn

Condividi sui social
  •  
  •  
  •  
  •  

Chi avrebbe immaginato di trovare un angolo di Giappone a Brooklyn?

New York, variegato mondo dove si mescolano cultura, tradizioni, architettura, cucina e folklore cosmopolita, offre al turista un mix di attrattive infinite durante tutto l’anno, il giorno e anche la notte: musei, gallerie, parchi, grattacieli che sembrano sfiorare il cielo, la magnificenza e la grandezza della Statua della Libertà, il multiforme e chiassoso traffico, ma anche la pace dei suoi numerosi parchi e giardini, vere oasi e polmoni verdi della metropoli americana.

Uno dei luoghi simbolo della cultura cosmopolita della città è il giardino botanico di Brooklyn, un complesso di 20 ettari dedicato alle natura e alla botanica.

Disegnato dai fratelli Olmsted nel 1910 comprende un giardino in stile Elisabettiano, una grandissima collezione di rose e sopratutto il giardino giapponese con colline e laghetti, una casa del tè e un tempio shintoista, non mancano i bonsai, uno stagno e una cascata.

Aprile è il periodo della fioritura, quando i delicati fiori, larghi e tondeggianti delle magnolie offrono tutto il loro delicato e soave profumo incantando i sensi con la loro delicata fragranza.

In giugno le rose sono le vere regine del parco botanico, con 5000 arbusti e 1400 varietà dalle specie selvatiche alle più prestigiose come le grandifloras, floribundas, polyanthas, perpetuals ibrido:un arcobaleno di colori e forme floreali che si arrampicano su tralicci e grate o serpeggiano nel terreno.

Gli amanti della cucina possono visitare il giardino dedicato alla gastronomia con erbe officinali, spezie, verdura, alberi da frutta e fiori per imparare come cucinare in modo salutare.

Una parte del giardino botanico è dedicata ai bambini e ai ragazzi che possono piantare fiori e piante da frutto per poi raccogliere in autunno i prodotti del loro lavoro, per imparare il rispetto dell’ambiente e della biodiversità.

Numerosi sono i corsi e i seminari dedicati a tutti coloro che amano la natura ma anche l’arte e la cultura:design floreale, disegno con pastelli, orticultura, pittura ad acquarello, progettazione di giardini, botanica, corsi per riconoscere gli uccelli e molto altro.

Un mondo di colori, luci e sapere. Da Visitare se vi recate a New York e pensate di passare per Brooklyn.