Il gioco proibito di Lisa Jane Smith

il gioco proibito
Condividi sui social
  •  
  •  
  •  
  •  

Un pomeriggio un po’ fosco, grigio, piovoso o con qualche fiocco di neve e nessuna voglia di uscire. Ci sta a pennello una bella storia intrigante. Chi tra voi lettore è stato amante dei Piccoli Brividi? I romanzi “horror” per ragazzi di Stine, se li ricorda bene chi fra noi ha cominciato a leggere proprio grazie a questi piccoli romanzi del brivido. Ebbene se in un pomeriggio buio e con un tempo da lupi il divano vi chiama ho il giusto libro da suggerirvi.

il gioco proibitoCerto se siete in compagnia anche un bel gioco da tavolo in pomeriggi come questi è intrigante, ricordate il film Jumanji? Dove i due ragazzi scoprono per caso un misterioso gioco da cui esce un sinistro suono di tamburi, si tirano i dadi ed il gioco ha inizio, tutto ok, finchè il gioco non prende vita ed uno dei ragazzi viene risucchiato dal gioco, il continuo credo che lo conosciamo tutti.

Questi sono degli ottimi esempi che descrivono alla perfezione l’atmosfera ricreata dal libro che vi vado ad illustrare, il brivido di una storia imprevedibile che apparentemente sembra una cosa da poco e che inizia con un gioco da tavolo che anche in questo caso prende vita. Il romanzo di cui si sta parlando è Il gioco proibito di Lisa Jane Smith.

La protagonista principale di questo romanzo è Jenny Thornton che in una fredda notte esce alla ricerca del regalo perfetto per il compleanno del suo ragazzo Tom, difatti per la serata Jenny ed i suoi amici hanno organizzato una serata per festeggiare il fidanzato di Jenny. Ma è tardi i negozi stanno chiudendo Jenny sta perdendo le speranze ed inoltre pare proprio che stia per fare un brutto incontro quando improvvisamente nota una porta che da su un negozio di giochi gestito da uno strano ragazzo, dai capelli argentei e gli occhi blu, di nome Julian.

Il negozio vende antichi giochi in scatola, amuleti, strani artefatti. Julian suggerisce a Jenny di acquistare uno strano gioco in una scatola totalmente bianca che reca un’unica scritta che sembra più un monito: «Entrare nel Mondo delle Ombre può essere fatale». Jenny torna a casa e propone il gioco ai suoi amici che inizialmente non sono poi così entusiasti, aprono il gioco e scoprono che si tratta del cartonato di una casa vittoriana da montare e che inoltre vi sono delle figurine in cui bisogna scrivere il proprio nome e la propria più grande paura, dopodichè vanno posizionate all’interno della casa.

E qui viene il bello perchè il gioco prende vita e Jenny ed i suoi amici si trovano improvvisamente, realmente dentro il gioco e, provate ad immaginare cosa dovranno affrontare? Non solo percjè Jenny dovrà sfidare l’Uomo Ombra se vorrà salvare i suoi amici. Tuttavia non è poi così tanto facile.

E’ un libro molto coinvolgente, ben scritto, scorrevole, ideale per trascorrere piacevolmente una serata di lettura. Inoltre è solo il primo di una trilogia che vedrà ancora protagonista Jenny e l’Uomo Ombra. Un libro assolutamente da non perdere!

Scritto da