Il libro della Pasticceria Naturale e Macrobiotica di Anneliese Wollner

Pasticceria naturale e macrobiotica
Condividi sui social
  •  
  •  
  •  
  •  

Pasticceria naturale Zucchero, zucchero e ancora zucchero. Quanto siamo dipendenti dallo zucchero? Più di quanto pensiamo: dolcificanti, farine, zucchero raffinato. Ci attorniano e ci fanno più male di quanto non crediamo. Si parla di glicemia certo, una diretta conseguenza è il diabete ma parliamo anche di tumori purtroppo e di obesità. Ecco perché dovremmo ridurre il consumo di zuccheri. La domanda che sorgerà in voi sarà: ok ma quando faccio un dolce come devo fare? Usare gli ingredienti naturali alternativi che possono sostituire zucchero e farina 00 ma anche burro, latte e uova alimenti grassi che già consumiamo in abbondanza.

Si parla perciò di pasticceria naturale in alternativa alla pasticceria classica con dolci buoni e non dannosi per la nostra salute. Ne sanno qualcosa i vegani che ne hanno fatto una vera e propria arte, non pensiate di fatti che i vegani non si concedano dei dolci ma naturalmente non usano ingredienti dannosi per la salute o di origine animale, questo comprende anche ovviamente gli additivi, i dolcificanti ed i coloranti. Vi starete domandando con cosa vengano dolcificati questi dolci se non si usa lo zucchero raffinato, con la frutta ad esempio, pensiamo all’uva passa ma anche al miele o allo zucchero di canna ma anche al malto ed allo sciroppo d’acero. E al posto della farina? Si sceglie la farina integrale o semintegrale e il tahin al posto del burro o oli spremuti a freddo. Le uova sono difficile da sostituire è vero ma in realtà in molti casi non sono proprio necessarie. Le creme? Nessuna problema perché vengono in nostro soccorso i semi e la frutta secca come i pinoli, le nocciole, le mandorle ed il sesamo. E non dimentichiamo le spezie. Per il latte idem, occorre soltanto scegliere quelli di origine vegetale.

Sottolineiamo il fatto che i dolci sani senza zuccheri e prodotti di origine animale non sono una prerogativa esclusiva di vegani o vegetariani ma sono anche una prerogativa di coloro che soffrono d’intolleranze alimentari.

Ma veniamo a noi, volete provare qualche dolce sano? Avete ospiti vegani a cena e volete presentar loro un buon dolce genuino conforme alla loro scelta d’alimentazione? Avete scoperto di avere un problema di salute ma non riuscite a rinunciare al dolce? La soluzione c’è: imparare a cucinare secondo la Pasticceria naturale. Per questo vi suggeriamo il libro di Anneliese Wollner “Il libro della Pasticceria Naturale e Macrobiotica” una raccolta di bel 150 ricette di dolci golosissimi che non prevedono zucchero, latticini, uova e additivi chimici. All’interno troverete tutti i dolci più classici: dalla Sacher, allo strudel, alla zuppa inglese, ai bignè, alle caramelle, ai biscotti, alle marmellate, ai budini, alle crostate. Tutto con ingredienti naturali. Possibile? Certo che sì. Ma non solo perchè troverete anche dolci provenienti da tutto il mondo per stupire i vostri parenti ed amici ma anche per gustare qualcosa di nuovo e di diverso senza muovervi da casa. Dolci e salute possono convivere? Assolutamente sì per questo occorre informarsi e documentarsi e questo libro è senz’altro uno strumento di diffusione del concetto che buono può anche essere salutare.

Scritto da