Il massaggio Lomi Lomi

Condividi sui social
  •  
  •  
  •  
  •  

MassaggioSempre più diffuso ed amato nei centri benessere, il Lomi Lomi è un massaggio di origine hawaiana che, seppur fresco di approdo nel Bel Paese, ha subito sorpreso ed affascinato per le sue particolari caratteristiche e per i suoi entusiasmanti effetti.
Immaginate la scena: scorrere assorti il depliant di una Spa e tutti i numerosi tipi di massaggi che propone, rilassante, tonificante o energizzante, insomma niente di così clamorosamente nuovo. Fino ad arrivare a quel nome che rimane in testa, vuoi per la simpatia che sprigiona, vuoi per la curiosità che scatena: Lomi Lomi.

Cos’è il massaggio Lomi Lomi

Innanzitutto è bene chiarire che il suddetto simpatico nomignolo non è stato scelto a caso o con l’intenzione commerciale di attirare l’attenzione degli astanti, il termine Lomi Lomi infatti significa proprio “massaggio” in lingua hawaiana!
Esso nella sua terra è considerato un rituale sacro, praticato esclusivamente dagli sciamani Kahuna al fine di risvegliare le energie vitali sopite. Alla base della filosofia del Lomi Lomi vi è l’antico concetto hawaiano di lavorare con il Mana (ossia la forza vitale del corpo), la mente e l’anima dell’individuo. Esso comprende il rilascio e il perdono, al fine di portare tutti gli aspetti del proprio sé all’equilibrio psicofisico perfetto.
L’ingrediente fondamentale del Lomi Lomi è la genuinità e la spontaneità con cui ci si rapporta al nostro sè ed agli altri. Rappresenta la manifestazione concreta di Aloha, ovvero l’amore incondizionato abilmente trasferito sul corpo ed uno stato mentale che comprende la natura divina sia del massaggiatore che del ricevente. Nelle nostre beauty farm il Lomi Lomi viene effettuato in un ambiente molto particolare e dalle decise note rilassanti: luci soffuse ed aroma di olio di cocco. Si chiede d’indossare un perizoma usa e getta ed un pareo che copre a partire dall’ombelico.

Tecnica e particolarità del Lomi Lomi

Prima di tutto il lettino sul quale lo si pratica è diverso dai soliti di tipo estetico: è più spazioso, completamente di pelle e senza copertura cartacea.
Si viene invitati a porsi in posizione prona, mentre sulla schiena viene riversato del piacevole olio tiepido che odora di mare.
La tecnica di esecuzione mira ad imitare il nucleo vitale dell’ambiente hawaiano: il mare. Avambracci e mani scivolano energicamente dalle spalle alle gambe fino ai piedi, disegnando senza interruzioni dei vasti arabeschi, anche facendo perno sui gomiti. Il ritmo mantenuto è decisamente veloce, rallentato solo a tratti. L’immagine esortativa è proprio quella, grandi onde di acqua limpida che scoppiano con forza sulla battigia per poi perdere potenza e velocità rientrando nelle profondità marine. Trascorsi all’incirca venti minuti, viene richiesto di porsi supini ed il massaggio ondulatorio riprende sulla zona del décolleté, dell’addome e delle gambe. Già in questa fase la mente è pulita da qualsiasi accumulo di stress e tensione ed il corpo sembra farsi leggero come volesse levitare nell’aria. Le ultime parti che vengono interessate dal Lomi Lomi sono il viso e la testa, ma la sensazione più particolare è quella suscitata dallo sfioramento dei lobi delle orecchie che porta a captare il rumore delle onde che s’infrangono maestose sugli scogli.
L’effetto finale del massaggio Lomi Lomi si palesa il giorno successivo con incremento dell’energia e detossinamento sia fisico che mentale.

Scritto da