Il tè rosso: un antistress dalla natura

Condividi sui social
  •  
  •  
  •  
  •  

te rossoPer tutti gli amanti della bevanda dorata, che spesso rallegra molti pomeriggi in compagnia, il consiglio è quello di provarne una qualità particolare, detta “di Rooibos”, naturalmente priva di caffeina e teina, quindi molto leggera e delicata.

Nel gergo comune la bevanda in questione, ha preso il nome di tè rosso (dovuto al suo colore), ha origine esclusivamente in Sudafrica ed è continuamente studiato per le sue innumerevoli peculiarità.

La pianta del tè rosso infatti contiene più di duecento sostanze attive e nove tipi differenti di flavonoidi (una classe di antiossidanti), quattro dei quali sono particolarmente potenti nella loro azione di guerra all’invecchiamento cellulare, ovvero la quercetina, la luteolina, l’isoquercetina e la rutina.

Proprio per le sue componenti eccellenti, il tè rosso è spesso oggetto di esperimenti e studi, atti alla comprovazione della sua influenza positiva sull’organismo.

Una delle ultime ricerche è italiana, organizzata dall’Inran, Istituto Nazionale per la Ricerca degli Alimenti e la Nutrizione, (fra l’altro edita sulla rivista “Food Chemistry” ) ed ha dimostrato che ad una sola ora dall’ingestione della miscela di Rooibos da parte dei volontari scelti, le difese antiossidanti  nel loro sangue erano aumentate in maniera rilevante!

Consumarlo quotidianamente quindi equivale ad incrementare in maniera costante la concentrazione di antiossidanti nel corpo, proteggendolo dall’aggressione dei radicali liberi spesso prodotti in eccesso.

Altri effetti non indifferenti del tè rosso riguardano il sistema nervoso: esso è in grado di agire sul nervosismo eccessivo, agendo in maniera distensiva sulla persona, ma è anche ottimo per combattere l’insonnia e l’emicrania.

E’ efficace nel coadiuvare un processo digestivo particolarmente pesante ed elaborato, alleviando il lavoro dello stomaco ed attuando un’importante azione depurativa su tutto l’apparato gastrointestinale.

Interessante è anche l’applicazione delle qualità di questo tè in campo sportivo: essendo ricco di Sali minerali è perfetto per chi pratica attività ad alte intensità.

Ottimo per i più piccoli, grazie al suo contenuto di calcio, sostanza vitale per la formazione di una sana dentatura e di una buona struttura ossea e alla sua componente di zinco, utile per il benessere di unghie e capelli.

Consumato soprattutto al mattino, il tè rosso è in grado di regalare al corpo una sferzata d’energia, essendo una sostanza adattogena, ovvero capace  di aiutare l’organismo nei momenti più impegnativi e di sforzo.

Il tè rosso viene ormai importato in tutta Europa, sottoforma di bustine con filtro salva-aroma. In genere un filtro basta per la preparazione di una tazza d’infuso. Ecco come fare: far bollire circa cento millilitri d’acqua, successivamente versarla in una tazza già contenente la bustina di tè, lasciare in infusione per cinque, massimo sette minuti, facendo attenzione a lasciare la bevanda coperta, per evitare che vadano disperse le sostanze più volatili.

E per voi più curiosi che vi state documentando con questo articolo, esiste una chicca da svelare: grandi fan del tè rosso sono presenti fra le più grandi celebrità, tutti i giorni infatti è consumato addirittura da Nelson Mandela, ed è scelto a gran voce anche da Cindy Crawford, Catherine Zeta Jones e James Morrison.

Certo l’effetto fotomodella non è garantito, ma sicuramente l’organismo trarrà beneficio  e giovamento da questo prezioso elisir!

Scritto da Valentina Lizza

L’articolo è finito se vuoi puoi leggere anche: