Il trucco dell’estate 2013

make up estivo
Condividi sui social
  •  
  •  
  •  
  •  

make up estivoLa bella stagione ha tardato ad arrivare, ma ora che ha preso piede merita un viso da bacio, grazie ad un trucco adeguato e alla moda. Evitando di ricorrere alla solita terra colorante abbronzante, è bene tener conto del proprio fototipo (ovvero la qualità e la quantità di melanina presente in condizioni basali nella pelle) al fine di poter esaltare la propria carnagione con colori e sfumature adatte. Esistono sostanzialmente cinque fototipi che vanno dal più chiaro al più scuro e per ognuno di essi è riservata una determinata strategia di trucco.

Il trucco per fototipi chiari

Rappresentano il numero uno e due: il primo riguarda le pelli più chiare in assoluto, praticamente eburnee che, durante l’estate, non possono aspettarsi un’abbronzatura che vada oltre un lieve rossore. Chi ha la pelle molto chiara, non deve tanto mirare a scurirla, quanto ad illuminarla, magari ricorrendo alle BB Cream che rendono l’incarnato radioso senza appesantire o utilizzando l’intramontabile cipria. Nel caso in cui fosse necessario anche ravvivare l’incarnato spento dal grigiore invernale, è possibile fare uso del blush, puntando su colori quali rosa, albicocca o pesca, da sfumare su viso e palpebre. Per i fototipi uno che vogliono regalarsi divertenti serate fuori, è perfetta tutta la gamma di azzurri e grigi metallizzati, da applicare con il pennello sulla palpebra a formare un’ala verso l’esterno. Infine per aumentare l’intensità dello sguardo si può tracciare con una matita di un tono più scuro la rima inferiore e superiore.

Anche il fototipo due viene classificato come chiaro, anche se con qualche nota dorata in più (capelli biondi o castani chiari), a cui l’estate regala un colorito spesso invidiabile. In questo caso quindi la prima regola è tonalizzare l’incarnato utilizzando fondotinta compatti in polvere della stessa nuance della pelle aggiungendo un tocco finale con una terra dai toni caldi quali il miele o l’oro. Per le serate fuori invece il fototipo due può ricorrere alla matita morbida nera o color caffè allungando lo sguardo con una codina da disegnare alle estremità dell’occhio. Riguardo all’incarnato per accentuare gli zigomi è consigliato applicare un fard terracotta. Per completare il tutto via libera a dosi massicce di mascara volumizzante.

Il Make up per fototipi scuri

Le castane fanno parte del fototipo tre, la loro pelle d’estate si abbronza in un attimo senza incappare in spiacevoli scottature. Il trucco lascia grande spazio a tutta la gamma dei marroni, del bronzo e degli arancioni, puntando su un risultato discreto ma d’impatto, aiutato anche dal lavoro di una CC Cream. Per le serate estive la carta vincente per un fototipo tre è il rossetto, specificatamente rosso o porpora.

Le more invece appartengono al fototipo quattro, con carnagione ambrata e capelli folti e scuri; idoneo quindi l’uso di terre multicolor per creare giochi di luce e profondità. Per dare vitalità agli occhi niente è meglio del blu: spicca sulla pelle ed illumina il look.

Infine si arriva al fototipo cinque, tipico delle brune: capelli neri, occhi carbone e pelle bronzea tutto l’anno. In tal caso è bene evitare terre e fard che possono appesantire una grana già scura, focalizzandosi invece sugli occhi tramite il celeberrimo smokey eyes, da completare con sfumature dorate che conferiscono luce allo sguardo.

Scritto da