La dieta ideale per la gravidanza

Condividi sui social
  •  
  •  
  •  
  •  

La dieta ideale in gravidanzaLa gravidanza, da sempre un momento magico e di dolce attesa, può tuttavia presentare dei problemi per le giovani mamme in attesa, come  nausea mattutina, gonfiori alle gambe, insonnia e stitichezza.
Una dieta adeguata può venire in aiuto alle future mamme che possono così trascorrere con più serenità e gioia uno dei momenti più importanti della vita, inattesa del pargoletto tanto desiderato.

La nausea durante la gravidanza si presenta sopratutto se lo stomaco è vuoto o se il livello degli zuccheri nel sangue è basso.

E’ consigliabile quindi mangiare cracker o fette biscottate perché assorbono gli eventuali succhi gastrici in eccesso, limonate fresche, bibite a base di limone e acqua con limone. Anche i biscotti e il tè allo zenzero sembrano essere utili.

Chi ha problemi di cistite deve  evitare pomodori, salame, cioccolato, caffè e alcolici preferendo riso, uova, latte e derivati, pesce, verdura( carote e finocchi), frutta come pere, fichi, anguria e melone bianco.
La frutta e la verdura vanno lavate accuratamente aggiungendo anche del bicarbonato nel primo lavaggio per disinfettarla meglio.

I gonfiori alle gambe e la pesantezza sono un vero cruccio per le future mamme che spesso di vedono davvero come delle balene….o come un elefante in un negozio di cristalli.
Anche qui una dieta adeguata può aiutare ad attenuare tali sintomi. L’importante è mantenere  regolare l’intestino evitando così anche la stitichezza.
Lo yogurt è uno degli alimenti maggiormente consigliati in questi casi.

La dieta deve essere molto leggera e integrata con crusca e soia, evitando insaccati, cibi grassi e fritti. Come frutta  l’ideale  sono i kiwi, le arance, i  limoni e i pompelmi, ricchi di vitamina C molto utile sopratutto in inverno perché rafforza le difese immunitarie.

Insonnia? Purtroppo la gravidanza può alterare i ritmi del sonno, alterando la qualità della vita, ma alcuni semplici accorgimenti possono alleviare anche questo sintomo.
Come in tutte le diete la cena dovrebbe essere il pasto più leggero della giornata, perché poi si va a letto, quindi non ha senso riempirsi lo stomaco con cibi molto elaborati e pesanti che possono appesantire la digestione e che non devono fornire il carburante utile allo svolgimento delle attività quotidiane.

A cena una bella banana ricca di serotonina e prima di andare a letto una bella tazza di latte caldo magari con del miele può conciliare il sonno e aiutare nel caso di piccoli malanni come il raffreddore o la tosse.
Altre informazioni sull’alimentazione e la dieta si possono trovare alla pagina  le diete di benesserevillage

Assieme alla dieta non va dimenticata l’attività fisica che se moderata non deve mancare durante la gravidanza, in particolare lo yoga che aiuta anche a rilassarsi,  il nuoto e la ginnastica dolce fatta in palestra con istruttori specializzati che possono aiutare ad affrontare meglio anche il parto insegnando la respirazione più adatta.

Scritto da