La dieta per sconfiggere il caldo

Condividi sui social
  •  
  •  
  •  
  •  

estate e dietaL’estate è solarità, spensieratezza, parentesi di svago. Purtroppo però per molte persone, soprattutto donne, la bella stagione è anche un dramma! Da un momento all’altro inizia a lievitare il giro vita, le gambe si gonfiano come palloncini, ci si sente pesanti ed asteniche. Il motivo principale? Il caldo, spesso troppo intenso ed associato ad afa ed umidità in eccesso.

Uno degli aspetti più rilevanti sul quale agire per poter alleviare i fastidi suddetti è sicuramente l’alimentazione. Ne esiste una tipologia specifica per l’estate ottima per combattere gonfiore e pesantezza!

Gli alimenti utili al corpo in estate

Oltre a suggerire il consumo di carni bianche, pesce ricco di omega 3 (salmone e tonno) e verdura a foglie larghe (come gli spinaci), tale dieta concentra l’attenzione sulle qualità di determinati frutti che troppo di frequente vengono sottovalutate.

Perfette per depurare sono le pesche che stimolano la produzione di succhi gastrici facilitando così la digestione nonché l’eliminazione delle scorie in eccesso.
Sono ricche in Sali minerali (quali calcio e zinco) ed in vitamine (precisamente A, C e B).

Per ritrovare quella dose di energia che scema durante l’inverno fino ad azzerarsi in estate può aiutare il consumo di banane: concentrati di vitamine (A, B, C), minerali (calcio, ferro, fosforo, magnesio e potassio), zuccheri e carboidrati.
Fra l’altro proprio grazie alla sua ricchezza, nello specifico, di vitamina B e magnesio, la banana è un ottimo alimento calmante ed antistress; mentre grazie al potassio è in grado di regolarizzare la pressione sanguigna.

Per chi si sente un po’ sosia del pesce palla è indispensabile consumare papaya: frutto povero di sodio, esercita un notevole effetto drenante utile per contrastare ritenzione idrica e cellulite.
La papaya abbonda anche in minerali atti a conferire vigore ai muscoli e a combattere la sensazione di stanchezza.
Inoltre questo frutto contiene una buona dose di fibre importanti per proteggere la flora batterica intestinale.
Infine è una fonte non indifferente di antiossidanti (quali carotene, flavonoidi, provitamina A e licopene) e di vitamina C (addirittura supera l’arancia, il pompelmo ed il kiwi).

Pelle secca e sensibile? Con l’alimento giusto, ovvero l’anguria, essa può essere idratata anche dall’interno!
Il vil cocomero è ricco di acqua, fruttosio, potassio, vitamine A e C; ha una forte azione dissetante grazie al suo sapore dolce ma ipocalorico! Non a caso è consigliato anche nelle diete in quanto ottimo drenante e diuretico.

E mente…

Antistress per eccellenza, efficiente come nient’altro, è la mandorla: detiene un’alta concentrazione di vitamina B1 e B2 e di magnesio, sostanze importanti nella lotta all’accumulo di spossatezza psicofisica.
Purtroppo hanno un alto contenuto calorico (un etto arriva ad apportare 570 calorie!), quindi possono essere consumate a livello integrativo, ma mai a fine pasto.

Stato d’animo sottoterra? No problem!
L’alimento giusto in tal caso è l’albicocca!
Ricca di magnesio e potassio sono ottime per chi soffre di anemia, di depressione o di astenia cronica.
Secondo un punto di vista alternativo, che è quello della medicina cinese, l’albicocca sarebbe anche in grado di dare tono al Qi (l’energia vitale), agendo sul sistema nervoso contro ansia e stress.

Foto crediti: http://www.freedigitalphotos.net/

L’articolo è finito se vuoi puoi leggere anche: