La magia del sandalo: proprietà e utilizzi in aromaterapia

Condividi sui social
  •  
  •  
  •  
  •  

sandalo proprietàChi non ha mai sognato di fare un viaggio in India alla ricerca delle sue tradizioni, dei misteriosi riti e dei profumi orientali, speziati e legnosi? Essenze, spezie e fragranze floreali, agrumate ed esotiche che donano un tocco  di magia  creando atmosfere d’altri tempi sono sempre più diffuse e utilizzate in aromaterapia.

Uno dei profumi più ricercati e utilizzati è sicuramente il sandalo che viene ottenuto da un albero originario della Malesia e delle Indie orientali, un sempreverde con foglie ellittiche e piccoli fiori rosa.

Da sempre è utilizzato nella medicina indiana per curare i problemi respiratori e delle vie orinarie, per profumare l’ambiente e nella cosmetica. L’olio essenziale si ricava dalle radici e dalle parti legnose, ha proprietà antisettiche, astringenti, espettoranti, sedative, diuretiche e antidiarroiche.

In caso di influenza o bronchite l’olio di questa magica pianta può essere versato nella quantità di poche gocce nei diffusori per propagare il suo esotico profumo nella vostra casa oppure mescolato (6 gocce circa) con un cucchiaio di olio di mandorle dolci e massaggiato sul petto e sulla fronte.  Il suo profumo dona un rapido sollievo nella stagione fredda.

Negli attacchi di nausea è possibile mettere qualche goccia in un batuffolo di cotone e annusarlo per una rapida ripresa. Per contrastare i danni di un’eritema solare  bastano 40 gocce di olio essenziale in 200 ml di olio di germe di grano applicate sulle zone interessate o sulla pelle rovinata.

In cosmetica l’olio essenziale del sandalo è utilizzato per creare profumi, ma anche saponette, shampoo, balsami, creme e altri composti per la bellezza e il benessere del corpo e della mente.

L’articolo è finito se vuoi puoi leggere anche: