Frutti di bosco:una delizia per il palato

Futti di bosco
Condividi sui social
  •  
  •  
  •  
  •  

Frutti di boscoChi non ha mai sentito un leggero languorino almeno una volta nella vita alla vista di una torta fatta con i frutti di bosco?

More e lamponi sono frutti di bosco, si trovano in montagna, ma si possono anche coltivare in vaso nelle varietà più piccole.

Il rovo, la pianticella delle more, forma fitti grovigli di rami spinosi da cui sbucano i sui frutti gustosi, ricchi di zucchero, acido malico, citrico e tartarico, sali minerali di calcio e potassio, ferro e rame, vitamine A, B1 e C.

I frutti del rovo hanno azione diuretica e tonica; le foglie possono essere usate per fare collutori per le gengive infiammate, per gargarismi contro il mal di gola e impacchi per gli occhi infiammati.
I frutti del rovo sono spesso usati anche in cosmetica.

In cucina si possono preparare moltissime ricette: i dolcetti alle more e lamponi, il bavarese moresco, vari frullati, la mousse moretta, le sfogliatine di mele e more,i ghiaccioli e la grappa.

Con i frutti del lampone invece si preparano sciroppi e gelatine utili per la stitichezza e la carenza di vitamina C. I lamponi vengono usati anche in cucina per preparare torte, gelati, sciroppi, marmellate e altre deliziose ricette.

La raccolta di questi deliziosi frutti avviene di solito dalla fine di luglio alla fine di agosto.

Nei tempi antichi con le more si preparava anche il vino; secondo una leggenda il Povero Bacco bevendone un bicchiere ebbe una crisi esistenziale data dalla bontà della bibita.

Il mirtillo, un altro gustoso frutto di bosco è utile per combattere la dissenteria, la gastroenterite, le diarree e tutte le infezioni intestinali inoltre rinforza la vista.

I mirtilli freschi sono ottimi se conditi con vino, zucchero e succo di limone. Con 1 kg di mirtilli si può preparare il rosolio aggiungendo 100 cl di grappa, 2 kg di zucchero e 1 g di cannella.

Il ribes nero ha effetti benefici sul fegato e la milza, è indicato contro l’artrite, la gotta, la dissenteria e i reumatismi; è ricco di potassio, sodio, magnesio, calcio, fosforo, ferro, vitamine A, B1 e C.
Il ribes nero viene utilizzato per fare marmellate e liquori, ha anche un’effetto digestivo.
Con 100 g di ribes rosso e 100 cl di vino si prepara un liquore utile per stimolare l’appetito.

Marmellata di more

Per preparare le marmellata occorrono 100 g di more mature e 500 g di zucchero.

La prima cosa da fare è lavare le more  e poi lasciarle asciugare all’aria aperta, metterle poi in una pentola con il  fuoco moderato per 10 minuti.

Dopo averle tolte dalla pentola schiacciarle con un cucchiaio di legno in modo da formare una poltiglia, rimetterle nella pentola unendo lo zucchero e far cuocere a piacere, finché il composto non ha ottenuto la consistenza desiderata. Mettere la marmellata bollente in vasi di vetro e chiudere ermeticamente.

Volendo si può anche aggiungere del succo di limone.

Semifreddo al lampone

Per fare questo dolce super goloso servono: 250 g di zucchero,  250 g di lamponi, 6 uova e 75 cl di panna.

La prima cosa da fare è sgusciare le uova e metterle in un recipiente con aggiungendo lo zucchero e lasciandolo a bagno maria cuocere il composto mescolando con una frusta.

Quando fila togliere dal fuoco e far raffreddare mescolando un po, schiacciare i lamponi, montare la panna e unire tutti gli ingredienti in una casseruola, coprire con della pellicola e mettere in frigo 4 ore prima di servire in tavola.

Il semifreddo è pronto!

Scritto da