Le cure per i capelli dopo i 50 anni

Condividi sui social
  •  
  •  
  •  
  •  

Dopo i 50 anni e in particolare dopo la menopausa i capelli diventano più crespi, secchi, sottili, privi di volume e di vitalità. E’ necessario quindi adottare delle precise strategie per rivitalizzarli e renderli più corposi, sani e forti donando loro lo splendore perduto nel corso degli anni anche a causa di trattamenti intensivi ed esposizioni agli agenti atmosferici come il sole, l’inquinamento, il sale al mare e le frequenti spazzolature.

Le  ripetute tinture in particolare danneggiano i capelli in modo irreversibile e possono addirittura provocare il progressivo diradamento della chioma e  la caduta che in menopausa è causata anche da squilibri ormonali.

Dopo i 50 anni e nei casi di forte indebolimento della chioma è possibile prendere degli integratori per bocca per prevenire e contrastare l’indebolimento, lo sfaldamento e l’invecchiamento dei capelli. Gli integratori migliori per i capelli sono a base di estratto di miglio (ricco di vitamina A, acido pantotenico, acido silicico e biotina) e lievito di birra.

Ma per  prendersi cura dei capelli durante tutto l’anno esistono anche numerosi rimedi a base di erbe officinali e oli ossenziali che rinforzano e fanno splendere i capelli senza danneggiarli con prodotti chimici a base di silicone o affini.

Se i capelli sono deboli e sfibrati con doppie punte è possibile preparare una maschera rinforzante con un cucchiaio di miele e 2 cucchiai di olio d’oliva (in alternativa anche olio di germe di grano o olio di semi di lino) da tenere in posa prima del lavaggio per almeno mezzora. Al composto è possibile anche aggiungere 2 gocce di olio essenziale di rosmarino se i capelli sono grassi o altro olio profumato come la lavanda.

La dispensa della cucina contiene poi numerosi prodotti che possono aiutare contro la caduta dei capelli e alimenti che ne stimolano la crescita e li rinforzano se consumati abitulmente, come il cedro che vanta qualità antiossidanti e anti-age ed è possibile abbinarlo  all’olio essenziale di lavanda, al rosmarino e all’olio di jojoba per preparare un composto da usare come lozione pre shampoo o mescolarlo con dell’alcool per fare delle frizioni.

L’ortica poi vanta da sempre proprietà rinforzanti e purificanti per i capelli e può essere utilizzata mettendo l’erba secca in infuzione come prodotto dopo shampoo o per fare delle tisane rinforzanti.

Un altro frutto eccezionale che è possibile utilizzare per rafforzare e far splendere i capelli è la melagrana con cui è possibile preparare dei trattamenti veloci e molto semplici da fare in casa. Un esempio del suo utilizzo è l’impacco volumizzante da fare una volta al mese. Per prepararlo basta sgranare i chicchi, spremerli e far sbollentare il succo in poca acqua per 5 minuti, aggiungere poi la buccia (anche quella sbollentata) e  5 gocce di succo di limone, applicare il composto per 5 minuti e poi sciacquare i capelli.

La cipolla poi, non è solo la regina incontrastata della cucina, ma può essere utilizzata per rafforzare i capelli contrastandone la caduta. Basta far macerare 4 cipolle ben tagliuzzate per 3 giorni nell’alcool in un luogo caldo, filtrare il composto e poi frizionare il cuoio capelluto.  La testa non sarà proprio profumata, ma i capelli saranno più forti.

E non dimentichiamo il rosmarino…ingrediente fondamentale di tante ricette per la bellezza della chioma e la salvia che può essere  fatta macerare nell’alcool e mescolata con un poco di rhum per fare una tintura super rinforzante.