Le proprietà del rosmarino

Condividi sui social
  •  
  •  
  •  
  •  

Il rosmarino è una pianta rustica che si coltiva facilmente nell’orto o nel giardino e ha infinite proprietà nutritive e salutari.

Infatti è una pianta molto utilizzata in cucina per insaporire, dare il profumo, rendere più gustose molte ricette e preparare molte salse o marmellate.

Per fare una semplice marmellata di rosmarino potete raccogliere in una giornata di sole 100 grammi di fiori pestarli in un mortaio fino a ottenere una specie di cremina, facendo sciogliere a fuoco lento 300 grammi di zucchero aggiungendo poi la cremina ottenuta dai fiori e mescolando fino ad ottenere la marmellata che potete poi mettere nei vasetti.

Il rosmarino è utilizzato anche in profumeria e in cosmetica per preparare shampoo rinforzanti o anti forfora, oli essenziali, saponette e creme per il benessere del corpo e della mente.

Come pianta officinale ha varie proprietà. L’olio essenziale è antireumatico, rinforzante, depurativo, disintossicante e anche tonificante.

Per preparare un bagno tonificante potete versare nella vasca 15 o 20 gocce di olio essenziale e restare immersi per 20 minuti, oppure utilizzarlo per rinforzare i capelli o contro la forfora, ne bastano 7 o 8 gocce diluite in un cucchiaio di olio d’oliva per massaggiare con energia il cuoi capelluto prima di lavarli.

Se invece soffrite di ritenzione idrica e avete le gambe o le mani sempre gonfie potete provare a immergerle in una bacinella dove avete messo 8 gocce di olio essenziale. Fatelo per almeno 20 giorni.

Le virtù di questa pianta erano conosciute fin dall’antichità, infatti gli Egizi pensavano che fosse simbolo di vita eterna, i Romani incoronavano le statuette dei Lari, gli antenati protettori delle case.

Nel medioevo era spesso utilizzato per fare filtri d’amore e talismani e nell’800 invece nelle campagne, i fiori erano associati alla felicità sopratutto se portati vicino al cuore, le foglie invece venivano messe sotto il letto per evitare i brutti sogni.