Le proprietà della vaniglia

Condividi sui social
  •  
  •  
  •  
  •  

Il fascino della vaniglia e il suo dolce profumo viene da lontano. In Europa arrivò portata dagli Spagnoli che tornavano dal Nuovo Mondo e si diffuse velocemente soprattutto tra le giovani donne per il suo profumo soave e il suo presunto potere afrodisiaco.

Ai giorni d’oggi viene utilizzata soprattutto nella cosmetica per preparare profumi, creme profumate, bagnoschiuma, saponette e acque profumate, ma anche come olio essenziale per le sue proprietà aromatizzanti, antidepressive e calmanti.

Come olio essenziale ad esempio si può utilizzare per calmare i neonati mettendo nel bruciatore di essenze qualche goccia di olio essenziale o 4 gocce diluite in olio di mandorle dolci con cui massaggiare il corpo del bambino se non riesce a prendere sonno.

Contro lo stress invece basta mettere in 50 ml di olio di mandorle dolci 20 gocce di olio essenziale di vaniglia e annusare in caso di bisogno come attacchi d’ansia, di panico o nei momenti di forte tensione.

Potete utilizzare l’olio essenziale di vaniglia anche per profumare gli ambienti e rendere più accogliente la vostra casa con il suo dolce e soave profumo associato magari a della bella musica, oppure versare alcune gocce sui cuscini per dormire più serenamente e risvegliarvi a mattino più riposate.

La vaniglia naturalmente viene utilizzata anche in cucina per preparare gelati e squisite ricette come la bavarese, la crema di vaniglia, il soufflé, la fonduta alla vaniglia, mousse, zucchero vanigliato e altri golosissimi dolci.

Molto spesso in profumeria è unita all’arancio, alla mirra e all’olio di Macadamia per preparare saponette, creme o altri prodotti di bellezza.