Le regole della bellezza

Condividi sui social
  •  
  •  
  •  
  •  

bellezza e portamentoLa maggior parte delle donne è spesso scontenta di sé stessa, generalmente per particolari fisici o caratteriali riscontrati come difetti insormontabili.

L’errore in questo meccanismo malato è uno solo: se si è insoddisfatte del proprio aspetto non servirà tanto ricercare una forma fisica perfetta quanto arrivare ad amare quella che già si possiede. Un percorso psicologico del genere non è facile, ma alcuni consigli possono facilitare nella propria riuscita personale. Ciò che veramente è essenziale per migliorare la propria qualità della vita è cercare di modificare i propri comportamenti e le proprie reazioni in base alle vicissitudini quotidiane.

I comportamenti migliori per farcela

Prima d’intraprendere qualsiasi percorso mirato al miglioramento personale, bisogna essere pienamente convinti di ciò che si va ad affrontare, quindi primo valore importante da proporre a sé stessi è la sincerità. Capire subito se si ha la volontà di farcela o meno è fondamentale per evitare di perdere tempo su binari che in conclusione si paleseranno morti. Se tale volontà non è alla base di azioni e pensieri il fallimento sarà assicurato, quindi meglio evitare del tutto l’impresa.

Volendo invece procedere sulla strada del cambiamento, è bene tenere presente che il compito più arduo è quello di riuscire a concentrarsi sui propri aspetti positivi, quasi un’utopia per tutti coloro che ormai galleggiano in un limbo di negatività. Il trucco per riuscire in questo sta nel non focalizzarsi esclusivamente sui propri difetti, ma tentare di apprezzare il proprio essere nella sua totalità. Partire poi da quello che si ritiene il proprio lato migliore (fisico o caratteriale), valorizzandolo, sarà d’aiuto per arrivare ad accettare anche altri lati meno apprezzati.

Generalmente, soprattutto chi si vede e si sente brutto, sviluppa un atteggiamento ostile verso chi lo circonda: niente di più errato! Avvicinare le persone con un sorriso o un gesto gentile farà ottenere riconoscimenti positivi indipendentemente dalle caratteristiche fisiche. Risultato? Un notevole aumento della propria autostima e quindi un passo in avanti verso una buona percezione di sé.

Le reazioni migliori per farcela

Molte persone abbandonano ogni buon proposito gettando la spugna davanti al primo fallimento: comportamento decisamente controproducente ed inutile! E’ importante invece capire che sbagliare è parte integrante di un percorso di miglioramento individuale, come si suol dire “perdere una battaglia non vuol dire perdere la guerra”!

La negatività che spesso ci si porta dentro è acerrima nemica del nostro Io, perciò è necessario riuscire a sconfiggerla in moda da recuperare spazi all’interno di sé stessi utili per ospitare il benessere e la voglia di serenità. Ognuno farà ciò in maniere differenti, chi leggendo un libro, chi suonando uno strumento, chi uscendo con gli amici, fondamentale però è farlo anche ricordandosi tutte le cose belle che accadono ogni giorno.

Comunque la regola madre per poter conquistare una bellezza prima interiore e poi esteriore è farlo per sé stessi, senza soffermarsi sui giudizi altrui o tentare di conformarsi mentalmente e fisicamente al loro volere che, nella maggior parte dei casi, non corrisponde al nostro.

Scritto da 

L’articolo è finito, se vuoi puoi leggere anche: