L’incanto del Salento:mare e cultura

Condividi sui social
  •  
  •  
  •  
  •  

Per gli amanti della pace e della tranquillità il Salento offre scenari suggestivi e paesaggi mozzafiato dipinti con il colore azzurro e verde del mare cristallino, con il giallo del calore del sole e con i colori sgargianti dei pesci dei fondali marini.

Alcuni luoghi suggestivi e lontani dal turismo di massa evocano il folcklore, la cultura e le tradizioni del passato ancora vivo di questa splendida terra, come Torre Sant’Andrea, un piccolissimo e antico villaggio di pescatori a circa 20 chilometri da Lecce.

Un luogo magico, ricco di fascino e poesia, dove andare per rilassarsi, prendere il sole, godere dell’ottima cucina a base di pesce fresco, ammirare la costa rocciosa e frastagliata, le spiagge, le calette, fare immersioni o snorkeling.

Altri luoghi sono suggestivi e misteriosi come le vie strette e tortuose di Otranto, il suo maestoso Castello con i torrioni e i baluardi, il bianco faro di Capo Santa Maria di Leuca, il silenzio e il mistero delle grotte di Porcinara e del Diavolo o la straordinaria bellezza della scogliera degli Archi a Castro Marina con le grotte marine popolate da crostacei e pesci bellissimi.

Il Salento è una terra dove il mare si mescola sapientemente alla terra regalando magiche visioni, suoni, colori e sapori antichi che no si dimenticano facilmente come il calore e l’allegria della sua gente, le usanze, le tradizioni, i canti popolari, la musica e la pizzica.

Per maggiori informazioni potete visitare il sito:Salento