“ Noi l’Aquila” : una startup di Google per L’Aquila

Condividi sui social
  •  
  •  
  •  
  •  

Il nuovo progetto “ Noi l’Aquila ”, fortemente voluto da Google, ha come fondamento il coinvolgimento dei cittadini aquilani nel ricordare il passato e allo stesso tempo, aiutare a ricostruire fisicamente la città per mezzo di tutto quello che offrono le nuove tecnologie. La partecipazione della cittadinanza, infatti, è fondamentale in progetti di questo tipo, in quella che si profila una vera e propria startup in rete.

L’obiettivo del progetto “ Noi l’Aquila ” è quello di creare una piattaforma virtuale che permetta di contribuire al ricordo della città, mediante la descrizione dei suoi luoghi più importanti, come piazze, siti culturali etc. Gli utenti potranno, poi, inserire in una mappa interattiva le testimonianze personali riguardo il loro rapporto con l’Aquila.

Google mette a disposizione, poi, gratuitamente la sua tecnologia per rendere più veloce la condivisione di immagini e video ma anche per rendere più agevole il processo di ricostruzione fisica della città. Per ogni luogo selezionato si potrà, infatti, aggiungere una descrizione, fotografie od anche un semplice commento relativo alla propria esperienza.

Da sottolineare è, poi, una sezione del sito denominata “ispira il futuro”, grazie alla quale si potrà partecipare alla ricostruzione virtuale della città. Non c’è bisogno di essere un grande conoscitore per poter usare queste applicazioni, e quindi non le possono usare solo gli architetti o gli sviluppatori, ma anche un semplice amante della tecnologia 3D può dare il proprio apporto alla ricostruzione in 3D. Google mette a disposizione, infatti, a strumenti di modellazione facilmente utilizzabili, come “Sketchup” e “Modellatore edifici 3D”.

L’apporto di Google stavolta si mostra molto utile perché avviene per una buona causa, ossia la conservazione dei ricordi dell’Aquila e l’impulso ad una rapida ricostruzione, anche mediante una maggiore visibilità in ambito internazionale dell’attuale situazione aquilana.
Il rilievo che si dà, con tale progetto, all’Aquila in ambito internazionale è, infatti, senza precedenti e, sicuramente, favorirà una grande raccolta di fondi per la ricostruzione.