Come ottenere velocemente risultati quando inizi a studiare il pianoforte

Condividi sui social
  •  
  •  
  •  
  •  

Donna al pianoforteQuesto articolo è dedicato a coloro che aspirano ad iniziare a studiare il pianoforte da adulti. Quindi, se sei un aspirante pianista, ti consiglio di leggere l’articolo con attenzione e di mettere in pratica i consigli in esso contenuti.

L’articolo è strutturato in 3 passi fondamentali da seguire alla lettera che ti consentiranno di organizzare il tuo studio in modo ordinato da subito.

Iniziare bene è una cosa intelligente da fare per ottenere ottimi risultati nel tempo e per evitare da subito di fare errori che poi sarebbero difficili da correggere.

E’ molto diffusa la credenza che una volta adulti non sia più possibile imparare a suonare ma ti assicuro che non è così.

Desidero quindi aiutarti a capire come poter iniziare a studiare il pianoforte ed ottenere risultati in breve tempo.

Il primo obiettivo di chi inizia a studiare il pianoforte, quindi penso anche il tuo, è quello di imparare a suonare presto una melodia, cosa che magari non ha avuto la possibilità di fare durante la propria infanzia per vari motivi.

Iniziare a suonare il pianoforte quindi è possibile anche per gli adulti, è necessario uno studio ben organizzato, applicato correttamente e continuativo.

Inoltre desidero ribadire questo concetto a mio avviso determinante: imparare a suonare una melodia in poco tempo è meno difficile di quanto si possa pensare e se sei un aspirante pianista ti consiglio di verificarlo in prima persona.

Passiamo alla spiegazione dei 3 passi fondamentali da mettere in pratica per ottenere il massimo dal tuo studio del pianoforte anche se hai appena iniziato.

Primo passo

Il primo passo consiste nell’assicurarti da subito di studiare nel modo corretto. Tieni ben presente questo fattore sempre mentre suoni il pianoforte perché è molto importante.

Quando vai a lezione di pianoforte il docente ti spiega delle tecniche utili per imparare a suonare correttamente e corregge eventuali errori che potresti fare.

Quando sarai a casa sarà necessario che tu applichi alla lettera tutte le indicazioni dell’insegnante, se non farai questo avrai perso solo del tempo.

Quindi il primo consiglio è quello di applicare alla lettera gli insegnamenti della persona che ti segue negli studi. Naturalmente sarà tua cura verificare che sia un buon insegnante.

Secondo passo

Il secondo passo, che è quello che ti consiglio di seguire maggiormente, è quello di studiare poco ma tutti i giorni. Se studi in modo casuale sia come giorni che come tempo perderai anche in questo caso solo del tempo.

Infatti se non metti in pratica questo consiglio in modo costante, non ti servirà neanche mettere in pratica gli altri due passi.

Terzo passo

Il terzo passo è quello di gestire bene il tempo che hai a disposizione per studiare il pianoforte. La maggior parte delle persone infatti ha moltissimi impegni e poco tempo da dedicare a questa loro passione.

Quindi ti consiglio di dedicare la maggior parte del tempo ad approfondire le tecniche in cui ti senti più debole e di utilizzare il tempo che ti rimane per fare tutti gli altri esercizi.

Cristina Regestro

L’articolo è finito, se vuoi puoi leggere anche: