Come sconfiggere il freddo e i geloni

Condividi sui social
  •  
  •  
  •  
  •  

In questo freddo inverno i geloni possono essere un problema sopratutto se si esce e non ci si copre a sufficienza.
Le estremità inferiori come i piedi e le mani sono sopratutto colpiti essendo lontani dal cuore e dalla fonte di maggior calore del nostro corpo.
Capita così che il sangue faccia fatica a circolare sopratutto per i piedi e che il freddo pungente faccia arrossare o gonfiare le estremità.
La natura però ci viene in soccorso con metodi naturali molto semplici come gli oli essenziali che danno un sollievo immediato e permettono di risolvere piccoli problemi che potrebbero peggiorare.
Per i geloni ad esempio potete applicare 6 gocce di tintura di mirra sui piedi massaggiando in modo che venga assorbita completamente oppure fare degli impacchi caldi e freddi prendendo una spugna bagnata con acqua molto calda per 3 minuti nel punto del gelone e poi alternare con acqua fredda per 1 minuto.
Anche la quercia può essere una valida alternativa ai geloni, basta far bollire per 10 minuti in un litro d’acqua 50 grammi di corteccia secca polverizzata, lasciar riposare per mezz’ora e poi applicare con una garza nel punto del gelone.
Per migliorare poi la circolazione del sangue può essere utile fare attività fisica e condurre una vita lontana da eccessi alimentari che possono creare scompensi, ansia e problemi di salute e preferire una dieta ricca di frutta e verdura rinforzando le difese immunitarie con alimenti ricchi di vitamina C.
Un valido aiuto può venire da prodotti naturali come l’aglio che regolarizza la pressione o da infusi di erbe come il biancospino che aiutano nel caso di ansia o attacchi di panico.
Naturalmente se soffrite molto il freddo cercate di indossare sempre scarpe o stivali molto coprenti e magari delle calze di lana o altro materiale che scaldi.

Crediti foto:http://www.freedigitalphotos.net/