Per una testa … “riflessiva”!

Bella donna con capelli rossi
Condividi sui social
  •  
  •  
  •  
  •  

Bella donna con capelli rossiTradizionaliste del capello o meno, tra pettinature ed acconciature vi è realmente l’imbarazzo della scelta; chiunque, affidandosi al proprio parrucchiere può “stravolgere” come meglio crede lo styling della propria chioma.
Meno rinomata invece è l’ampia gamma di scelta che si può avere anche in fatto di colorazione e schiarimento del capello stesso.

Periodicamente, infatti, nascono da menti stilisticamente all’avanguardia nuove tecniche per rendere ogni testa sempre più bella assicurando però un effetto naturale e non artefatto.

Ben note a tutte le astanti del parrucchiere sono le mèches nonché i colpi di sole, ovvero gli stratagemmi preferiti atti a donare un tocco di luce e vitalità ai capelli.

Nonostante la loro fama però essi trovano un’accanita concorrenza nelle ultime tecniche di schiarimento nate, ciascuna adatta ad un tipo di donna, a seconda delle caratteristiche ed esigenze personali.
Basandosi sul tipo di risultato che si vuole ottenere e dando fiducia al proprio hair stylist il gioco è fatto

!Per le giovanissime? Perfetto l’Uplighting!

Vengono schiarite esclusivamente le punte di ogni ciocca, in genere di un tono, massimo di due, ottenendo così un magnifico ed alternativo effetto bicolor!

Scegliendo questa tecnica è possibile stupire in ogni occasione, sia optando per un capello sciolto e fluente, sia puntando ad una pettinatura più comoda, magari raccolta.
L’Uplighting è ottimo per una chioma bruna ed in particolare per capelli lunghi, nei quali le ciocche risaltano in maniera decisa.

Come passare inosservate?!

Libri sui capelli
Focus sul Colore
Compralo online

Per le brune? Il Paneling!

Tecnica decisamente difficile, che richiede mani alquanto abili nel loro lavoro e molta pazienza, non a caso è una delle realizzazioni che richiede più tempo e precisione!
Le ciocche vengono schiarite ognuna con sfumature differenti, dalla radice fino alle punte.

Risultato? Decisamente fantastico! Il Paneling assicura infatti una chioma piena, donando a capelli sottili e fragili volume e corpo; ciò avviene proprio grazie alle diverse tonalità affiancate: ogni parte della capigliatura acquista un suo personale spessore, sempre diverso da quello della base!
Selvagge ma sexy!

Per tagli lunghi? Lo Statush!

Si procede prima alla cotonatura del capello e poi al suo schiarimento.
La chioma cotonata assorbe la colorazione in maniera differente, garantendo un effetto decisamente naturale come fosse regalato da una vacanza al mare!
Da evitare in caso si abbiano capelli sottili e poco forti: il procedimento di cotonatura rischia d’impoverirli ancora di più.

E per gli ometti? Il Block Coloring!

Una delle ultime tecniche nate, permette di creare vari giochi di colore che s’intrecciano tra loro, regalando una capigliatura perfettamente sfumata su tre dimensioni.
Si ottiene un risultato molto naturale, soprattutto perché tutti i toni scelti differiscono fra loro di pochissimo, permettendo così di evitare pesantezze ed eccessi.
Quest’ultimo motivo permette al Block Coloring di soddisfare anche le esigenze degli uomini che generalmente mirano a camuffare al meglio i primi capelli bianchi!

Chiome morbide e sinuose? C’è il Balayage!

Il termine in questione deriva dal francese “balayer”, ovvero “spazzare”.
Tale tecnica è realizzata con spatola e pennello, strumenti utilizzati per schiarire le ciocche più esterne, lasciando più scuri i capelli in prossimità della radice.
Si adatta perfettamente a capigliature folte e sinuose, in quanto è in grado di addolcirne sensualmente i tratti lungo tutta la delicata discesa verso le punte, ecco quindi che la chioma acquista luce senza contrasti fastidiosi.
L’unica accortezza necessaria per ottenere un buon risultato, è quella di abbinare correttamente la sfumatura scelta con la base di partenza (ad esempio per una base castana è perfetto il color miele, per una base bionda è meglio preferire colori chiari e luminosi).

Qualsiasi sia la tecnica scelta, gli schiarimenti vanno ritoccati almeno ogni tre mesi, soprattutto per preservare l’effetto naturale degli stessi.
Da non sottovalutare poi la cura domestica del capello trattato, in genere molto più esposto all’indebolimento rispetto ad un capello non colorato; quindi via libera a shampoo e maschere idonei a chiome sottoposte a colorazione e riflessi!

Scritto da Valentina Lizza