Viaggi avventure nel mondo:il parco Nazionale del Comoé

Condividi sui social
  •  
  •  
  •  
  •  

Uno dei viaggi più avventurosi e affascinanti è sicuramente quello nel Parco Nazionale del Comoé nella costa d’Avorio vicino al confine con il Ghana e con il Burkina Faso.
Il parco si trova nella parte nordorientale del paese africano, sulla sponda sinistra del fiume Comoé, è un altopiano a 250-300 metri sul livello del mare, con rilievi di circa 500-650 metri.

La vegetazione è varia,raramente spunta qualche Baobad, si passa dalla savana a boschi alternati da tratti aridi, foreste, zone paludose e bellissimi prati.
Tra le piante sono presenti l’albero del burro (Butyrospermum sp) da cui si produce il karite, boschi di Isoberlinia doka e Uapaca Somon.
La fauna è quella tipica della savana con antilope equina, oribi, facocero, bufalo, elefante, ippopotamo, leone, iena e babbuino.

I turisti possono trovare un campo attrezzato nella parte settentrionale del parco con delle capanne per dormire.
Il parco è il più grande della Costa d’Avorio e il più visitato per la bellezza dei suoi straordinari paesaggi e la varietà delle specie animali e vegetali presenti.

Anche i ricercatori possono godere della ricchezza naturalistica del parco soggiornando nelle capanne del campo per i loro studi e le ricerche sulla fauna selvatica.

La Costa d’Avorio è una delle mete più avventurose per turisti che amano la vita selvaggia, gli animali e la natura, ma offre anche spiagge incontaminate con un mare bellissimo e numerose strutture turistiche nella zone litorali che si affacciano sul Golfo di Guinea.

Un vero paradiso terrestre e marino non ancora toccato dal turismo di massa.
In questo momento sono tuttavia sconsigliati i viaggi in questo splendido paese a causa della situazione politica.
Prima di avventurarsi in paesi così lontani è sempre meglio informarsi nelle ambasciate e nei siti dedicati al turismo come Viaggiare sicuri
.