Viaggi in italia:il Parco Nazionale del Circeo

Condividi sui social
  •  
  •  
  •  
  •  

I viaggi migliori secondo me sono quelli che ricaricano l’anima e il corpo ripristinando l’equilibrio energetico e l’energia della kundalini.
Cosa ci può essere di meglio allora di una vacanza in un parco naturale immersi nel silenzio di un bosco, tra le vette di alte montagne, in un poetico agriturismo o sulla spiaggia bianchissima di un’isola tropicale?

Non bisogna andare lontani per ritrovare la pace e la tranquillità, a volte basta girare l’angolo e si trovano anche in Italia luoghi magici, dotati di un fascino e una bellezza incantata come parchi naturali, oasi o riserve marine numerose nel nostro bellissimo paese.

Uno di questi luoghi è il Parco Nazionale del Circeo nel Lazio, nella provincia di Latina. La riserva naturale si trova tra il lido di Latina, la pianura Pontida e San Felice Circeo.
E’ un esteso promontorio che comprende la foresta planiziaria che si estende per 3000 ettari, 4 laghi costieri, la costa di 30 chilometri e l’isola di Zannone dell’Arcipelago Pontino.

La flora presente nel parco nazionale è quella tipica della macchia mediterranea lungo la costa, boschi di querce, cerro, farnia e farnetto nella pianura Pontina. La macchia mediterranea selvaggia e incontaminata comprende anche varie essenze come il mirto e l’erica arborea.
Tra gli animali si possono incontrare il cinghiale (simbolo del parco),la lontra,l’istrice e altre specie come il lupo, il capriolo, il daino e il muflone nell’isola di Zannone.
Gli uccelli sono la vera ricchezza del parco con oltre 260 specie e la presenza del falco pellegrino, il cavaliere d’italia e il mignattaio.

I 4 laghi sono forse la straordinaria risorsa del luogo per agli appassionati del birdwatching che possono godere di panorami mozzafiato e ammirare gli uccelli in una delle zone umide più ricca di vegetazione e fauna del paese.

Non manca la cultura e la storia con i centri storici di Sabaudia e San Felice, la Villa di Domiziano e il Borgo di Fogliano. Potete immergervi in un luogo antico dove tutto vi parla della storia, delle leggende, delle tradizioni, della vita passata con numerosi siti archeologici.
Per gli amanti della speleologia non mancano grotte bellissime la Grotta delle Capre, la Grotta Azzurra e la grotta del presepe.

La varietà di paesaggi unici ma complementari stupiscono il visitatore con l’incanto della biodiversità di una terra incontaminata e ancora selvaggia.
Le dune lunghe la costa fanno da cornice ad un paesaggio da sogno.

Il parco è accessibile liberamente e da vari punti, dalla via Appia o Pontida da Latina e Sabaudia oppure da Frosinone e Priverno se si arriva dall’autostrada del Sole.
Una vacanza nel Parco del Circeo non si dimentica facilmente soprattutto in primavera e in autunno quando sono di passaggio gli uccelli migratori che sostano negli stagni, nei laghi e nelle lagune che compongono il parco.