Viaggio a New York, le tappe fondamentali per imparare a conoscerla.

Condividi sui social
  •  
  •  
  •  
  •  

Chi di noi non subisce il fascino della Grande Mela? Grattacieli, monumenti, strade: tutto a New York ha dimensioni gigantesche e i luoghi da visitare sono talmente tanti che non è facile districarsi tra essi.

Del resto anche solo passeggiare per New York è una continua scoperta, ad ogni angolo di strada è possibile incontrare qualcosa di interessante: un palazzo, il luogo dove si è girata la scena di un film o quello dove è accaduto qualche evento importante come l’ingresso del Dakota hotel dove fu ucciso John Lennon. Per non parlare poi della vivace vita notturna: pub, locali notturni, ristoranti…

In questa breve guida vi illustreremo le tappe più conosciute, quelle dalle quali nessun turista può esimersi, ma anche mete diverse, luoghi meno noti, ma non per questo meno affascinanti.
Infine vi parleremo di eventi particolari ai quali poter assistere durante il vostro viaggio a New York.

Il viaggio inizia dall’isola di Manhattan dove è possibile ammirare la Statua della libertà, la prima cosa che vedevano tanti nostri concittadini quando le loro navi si avvicinavano a New York. Ed infatti a pochi passi dalla statua, ad Ellis Island sarà possibile visitare il Museo dell’immigrazione. Nella stessa zona si trova anche il museo degli indiani d’America, un piccolo ma interessante luogo da visitare.

Non può mancare una capatina a Ground Zero dove sarà possibile visitare il memorial dell’11 settembre.
Nella stessa zona vale la pena di soffermarsi per effettuare il tour della Federal reserve, un tour gratuito che però va prenotato qualche tempo prima. Dopo essere scesi 25 metri al di sotto del livello del suolo ci si troverà circondati da tonnellate d’oro e vedere la moneta che ha più valore al mondo.

Gli amanti dello shopping selvaggio non possono rinunciare ad entrare nel famoso Century 21 un immenso outlet dove trovare le marche più prestigiose a prezzi stracciati.
Gli amanti dei negozi troveranno pane per i loro denti a SoHo un quartiere di Manhattan che deve la sua fama non solo alle gallerie d’arte e ai suoi edifici in ghisa, ma anche ai suoi innumerevoli e fantastici negozi. Anche a China Town non mancano i negozi, ma la qualità dei prodotti non è garantita, in compenso qui, come a Little Italy, sarà possibile respirare un’aria particolare.

Uscendo dalla downtown si potranno visitare l’Empire State Building, il maestoso Rockefeller Center e Broodway. Andare a New York e non assistere ad un’opera teatrale a Broodway è un po’ come mangiare senza pane, non è lo stesso sapore.

I luoghi da visitare sono come già detto davvero tanti e dilungarsi su tutti è davvero impossibile, a Manhattan non si può rinunciare ad una passeggiata al Central Park. Qui oltre ad ammirare la bellezza del parco si potrà assistere ad improvvisate partite a baseball o a basket, navigare lungo uno dei laghi o assistere ad un’opera nel teatro all’aperto.

Prima di lasciare Manhattan non può mancare una passeggiata ad Harlem il quartiere nero rimesso a nuovo dal sindaco Giuliani. Oltre che visitare il famoso Cotton club o a vedere il teatro dove hanno suonato i più grandi jazzisti di tutti i tempi, l’Apollo Theater si può vivere un momento davvero suggestivo assistendo ad un’autentica messa gospel in una Chiesa Battista.

Uscendo da Manhattan vale la pena fermarsi a Brooklin dal cui ponte si può ammirare lo spettacolare panorama dell’isola. Qui si potranno visitare il Museum of art e il Brooklin Bothanical Museum.
Altro quartiere interessante di New York è Queens dove sarà possibile immergersi nel verde dopo tanti grattacieli grazie all’area protetta del Jamaica Bay Wildlife Refuge.

Anche il Bronx, il quartiere per anni simbolo, almeno in parte a torto, del degrado newyorkese, offre al turista luoghi da visitare come lo zoo e il giardino botanico ma la tappa obbligata è quella allo stadio dei mitici Yankee, luogo mito per gli amanti del baseball e non solo.

Ma New York non è solo luoghi da visitare. Anche mangiare o immergersi nella vita notturna offre la possibilità di vivere la vita newyorkese fino in fondo. Tra gli innumerevoli ristoranti, pub e locali notturni ve ne segnaliamo alcuni.

Il B.B. Kings Blue Club & Grill, nella 42° strada offre musica dal vivo dalle 20:00 in poi, qui oltre che ad assistere ad esibizioni di jazz, blues e gospel si può mangiare, dopo aver pagato una quota fissa, fino a quando ce la si fa.

Per chi preferisce l’atmosfera del pub O’Lunney’s Times Square Club offre una vasta scelta di birre per accompagnare pollo al curry o fish and chips.

Il Cain, nei pressi del Chelsea Park, soddisferà coloro che, oltre che un posto in cui mangiare, siano alla ricerca di un luogo dove ballare musica house, ma anche rock e funky.

New York è anche eventi da non perdere qualora ci si trovi in città nel periodo giusto, dalla Maratona, la prima domenica di novembre, al Columbus day, dalle parate del giorno di San Patrizio fino al memorial day, solo per citarne alcuni perché a New York è davvero possibile assistere ad un evento in qualsiasi periodo dell’anno.