Yoga: breve introduzione

Condividi sui social
  •  
  •  
  •  
  •  

yoga e meditazioneYoga, parola che deriva da Yuj, il cui significato è congiungere,unire, serve a unificare la mente, il corpo e lo spirito in un unica entità pensante e vivente, almeno secondo le scritture sanscrite induiste, che furono scritte e preparate da saggi di un epoca lontanissima, un periodo senza tempo dove gli dei viaggiavano per la terra su veicoli volanti e con una tecnologia fantasmagorica per l’epoca, ma anche per i nostri tempi attuali.

I Veda sono gli scritti in cui vengono riportate le informazioni di un tempo che fu, così lontano, che sembrano descrivere le odierne storie Manga giapponesi, ma invece narrano di un periodo dell’umana società che esisti realmente.

Lo Yoga è un insieme di tecniche mentali, fisiche e spirituali per aiutare ad evolvere le persone che
riescono a seguirne i dettami, ma possono anche solo servire come tecniche di salute ed equilibrio
interiore, come sanno bene i milioni di praticanti al mondo, che seguono le varie discipline ad esso
collegate come la pratica delle posture fisiche, chiamate Asana, una sorta di ginnastica fisica mai
disgiunta dall’equilibrio interiore che interessa lo Yoga.

I Mantra sono parole magiche o preghiere di potenza dove viene insegnato a vocalizzare parole che, a un primo esame di un novizio o di una persona esterna alla pratica, non hanno nessun significato, ma a un attento studioso di materie esoteriche, mantengono tutto il potere di quando furono inventate, poiché sfruttano l’uso di parole arcaiche come il sanscrito, per penetrare nella interiorità del discepolo che utilizza la respirazione come una sorta di generatore di onde soniche in grado di penetrare nella propria o altrui psiche per realizzare miracoli o semplici cambiamenti di coscienza.

Le Asana sono posizioni fisiche che interagiscono direttamente con tutta la struttura del corpo umano ad ogni livello (fisico, mentale, energetico, spirituale, ecc) per ottenere flessibilità, salute, equilibrio interiore, maggiore potenza di pensiero del cervello che viene abbondantemente ossigenato, una reattività maggiore agli stress ed alle malattie di varia origine, siano esse derivate da componenti psicosomatiche o realmente organiche.

La pratica dello Yoga infatti migliora nettamente le funzionalità dell’intero organismo, spesso risolvendo piccole problematiche organiche o genetiche che lo possono interessare, sia per lo stile di vita che si pratica sia per la base genetica che genera ogni essere umano e ne dona una impronta inconfondibile sin dalla nascita.

Oltre a queste tematiche esistono anche dei simboli che vengono usati nella meditazione statica, chiamati Yantra, forme geometriche che simulano la struttura dell’universo e dell’intero spirito superiore, su cui il praticante si concentra per adeguarsi e seguire le leggi universali e per scoprire le “strade” che deve percorrere per conoscere se stesso, così da riuscire a migliorarsi e crescere la sua conoscenza dello spirito e delle leggi della fonte di ogni cosa.

Scritto da: Yoga

foto crediti: http://www.freedigitalphotos.net/

L’articolo è finito se vuoi puoi leggere altri articoli sullo yoga e il benessere o altri argomenti interessanti come: